Agriturismo Terra e Cielo

Valutazione Soli

I principi che guidano la definizione dei Criteri unitari di classificazione delle aziende agrituristiche si possono così sintetizzare:

  • Rappresentare in un unico sistema lo spirito e la “personalità” dell’agriturismo italiano nelle sue varie forme, traducendo in cinque categorie progressive la percezione da parte dell’ospite della complessità del servizio offerto da ciascuna azienda agrituristica. 
  • Valorizzare le caratteristiche agricole del contesto di accoglienza, che rappresentano una delle “attese” più significative di chi sceglie l’agriturismo per le proprie vacanze, tenendo presenti le più comuni e diffuse caratteristiche di confortevolezza del servizio agrituristico, che non sempre coincidono con quelle attese dai frequentatori di altre strutture turistiche. 
  • Prendere in considerazione aspetti relativi al contesto pasaggistico-ambientale in cui si svolgono le attività agrituristiche, in quanto significativi ai fini della percezione positiva che l’ospite medio ha dell’agriturismo. 

La classificazione delle aziende agrituristiche deve, come già avviene per la classificazione degli alberghi, dare al pubblico una “idea complessiva di massima” del livello di comfort (comodità dell’accoglienza), varietà di servizi (animazione dell’accoglien za) e qualità del contesto ambientale (natura, paesaggio, tranquillit à) che ciascuna azienda è in grado di offrire, attraverso l’attribuzione di categorie, espresse da un numero variabile di simboli riportati in successione. Per una facile leggibilità da parte del pubblico, occorre che la classificazione delle aziende agrituristiche sia il più possibile paragonabile alla classificazione degli alberghi e dei campeggi: non necessariamente nella scelta dei requisiti, ma piuttosto nel fare in modo che i requisiti scelti rispondano efficacemente al la composizione della “soddisfazione” dell’ospite “normale”. Si ritiene, pertanto, che le categorie di classificazione debbano essere cinque, come avviene per le altre strutture ricettive e che, per necessaria immediata identificazione del settore agrituristico, il simbolo che esprime le categorie debba essere diverso dalle stelle, utilizzate per le altre strutture ricettive.

Categoria 1 simbolo – Azienda che offre soltan to le attrezzature e i servizi minimi previsti dalla legge in condizioni di neces saria igiene e funzionalità.

Categoria 2 simboli – Azienda che offre, in forma semplice, attrezzature e servizi oltre il minimo previsto dalla legge in un contesto organizzativo e paesaggistico-ambientale che presenta sporadiche emergenze dalla normalità.

Categoria 3 simboli – Azienda “media” che offre, con alcune rifiniture organizzative o qualità strutturali, attrezzature e servizi che evidenzino anche la caratterizzazione agricola e naturalistica dell’accoglienza, in un contesto paesaggistico-ambientale di buona qualità.

Categoria 4 simboli – Azienda che cura armonicamente il comfort e la caratterizzazione agricola e naturalistica dell’accoglienza, mettendo a disposizione dell’ospite un complesso di attrezzature e servizi di livello elevato in un contesto paesaggistico-ambientale eccellente.

Categoria 5 simboli – Azienda che, oltre ai requisiti propri della categoria 4, presenti particolari eccellenze nella prestazione dei servizi, nelle peculiarità del contesto paesaggistico-ambientale e nella evidenza della caratterizzazione agricola e naturalistica dell’ospitalità.